post

RICERCA COLLABORATORI

La A.S.D. Albano calcio a 5 nell’ambito di un miglioramento e potenziamento delle proprie attività è alla ricerca di persone, formate o da formare, che amino lo sport e la vita associativa e che siano interessate a ricoprire ruoli organizzativi sia come responsabili che come figure di supporto (a seconda della disponibilità) nei settori stampa, media, organizzazione eventi e corsi, segreteria e tecnico sia afferenti al settore giovanile e scolastico sia a quello dilettantistico. Per info potete scrivere all’indirizzo e-mail segreteria@albanocalcioa5.it, contattarci attraverso la pagina Facebook dell’Albano calcio a 5 oppure chiedere informazioni presso la segreteria del centro sportivo A.S. Seven ad Albano Laziale.

post

LA MEGLIO GIOVENTU’

UN FOCUS SULL’ UNDER 21 BIANCOROSSA.

Quando in estate si stilava la programmazione per la stagione 2015/2016 erano diversi i punti che meritavano una attenzione particolare, Massimiliano De Chirico alla sua seconda esperienza da allenatore, new entry nello staff della famiglia Sette, oltre a prendere confidenza con la sua nuova realtà ha dovuto lavorare molto per portare l’equilibrio nella gestione tecnica e del gruppo. Molti U21 come  capitan Di Lascio, Tron, Coldagelli, Paloni, Ruotolo, Gozzi e il nuovo arrivato Ferruzzi, si allenano da sempre con la prima squadra, con ritmi diversi da quelli previsti dallo staff di De Chirico e soprattutto su un terreno di gioco che presenta altre caratteristiche. Nel lavoro settimanale però De Chirico può contare su un bel gruppo di ragazzi seri e motivati, molti di loro al primo anno di U21, Di Giosia, Fioravanti, Gigante, Micocci, Nasrollah ed altri con un po di esperienza in più come Quarta, Guzzon, Monti, Iannotta, Cianfanelli, Pergameno,, Cucueteanu e Polce con la possibilità di attingere tra i ragazzi della Juniores di mister Baroncini, su tutti Lepore, Pezzola e Domeniconi, e su Lorenzo Stefanelli al suo primo anno di Calcio a 5.

Insomma tanta carne al fuoco per lo staff U21. Arrivati a poco più di metà stagione é ora di bilanci, ed i numeri ci danno la dimensione di quanta qualità sia riuscita ad esprimere questa squadra: 15 gare giocate, 11 vittorie, appena 4 sconfitte, 73 gol fatti, 44 subiti, secondo posto in classifica e nell’ultimo match contro il Lele Nettuno è giunta la sesta vittoria consecutiva. Domenica ci sarà un altro di quei test che potrebbe riaprire le sorti di una stagione, allo Sporting Club Monte gentile verrà a far visita l’Anni Nuovi Ciampino, una delle migliori squadre del regionale e prima in classifica nel girone con otto punti di vantaggio sull’Albano. L’obiettivo in casa biancorossa ė quello di guardare avanti ma senza trascurare che a pochi punti ci sono almeno quattro squadre che attendono un passo falso per scalare posizioni in classifica.

Abbiamo chiesto dei pareri ai protagonisti di questa U21, partendo da mister De Chirico:

Buona sera Mister, i numeri di questa stagione sono tutti dalla tua parte, ti aspettavi di arrivare ad oggi con questi risultati?

Buona sera, avendo valutato i ragazzi ad agosto, mi sono posto l’obiettivo di arrivare a questo punto del campionato fra le prime 4 , quindi posso affermare di aver raggiunto questo primo step. D’ora in poi si punterà a mantenere questo secondo posto e perché no… continuare a mirare più in alto!

La tua rosa è formata in buona parte da ragazzi che durante la settimana s allenano con la prima squadra, il gruppo però non ne risente ed è molto unito, quale è la tua ricetta per tenerlo compatto?

Non c’è ricetta, o per lo meno la uso involontariamente, perchè il mio “segreto” è il relazionarmi onestamente con loro portando avanti la collaborazione con il mister della prima squadra Stefano Sette, ed alla disponibilità che mi é data da entrambe “le squadre”.

La classifica dice Anni Nuovi 41 ed Albano 33, domenica ci sarà lo scontro diretto in casa con 5 squadre pronte ad approfittarne, firmeresti per un pareggio?

No, non firmerei per il pareggio per il semplice motivo che so di avere giocatori pronti ad affrontare anche  questo tipo di partite, pur sapendo di avere di fronte un’ottima squadra come l’Anni Nuovi.

Soddisfatto del lavoro svolto è anche il preparatore atletico Jacopo Lombardelli che descrive così il suo rapporto con i ragazzi:

Ad inizio stagione ci è voluto un po’ di tempo per far metabolizzare i metodi ed i carichi di lavoro ad un gruppo completamente nuovo. Devo dire che ad oggi si è raggiunto un alto livello di qualità degli allenamenti e questo poi viene riportato in campo la domenica. I risultati ottenuti sono anche la conseguenza della crescita mentale e fisica dei ragazzi.

Punto di riferimento importante per questo organico é il dirigente accompagnatore Giuseppe Vittorini che segue da vicino le sorti della squadra.

Ciao Giuseppe, alla tua seconda stagione come dirigente di una squadra Under 21, quali sono le qualità che riscontri in questo gruppo e quali le cose che secondo te dovrebbero migliorare?

Esperienza positiva. I ragazzi hanno qualità tecniche, fanno squadra e si impegnano per mettere in pratica quello che il mister insegna loro negli allenamenti. Devono migliorare nella continuità, nella concentrazione per poter affrontare sempre  gli avversari con il giusto approccio.

Più di 30 anni di esperienza nel settore arbitrale, come reputi il rapporto tra giocatore e giudice di gara e quali consigli daresti per migliorare la collaborazione durante il match?

Prima regola è quella di non irritare gli arbitri o proseguire nel contestare la decisione, una volta presa, quella resta, giusta o sbagliata che sia. Quindi per la tranquillità di tutti, arbitro, allenatore, giocatori e dirigenti, è meglio collaborare con l’arbitro prima, durante e dopo la gara. Con un clima di collaborazione ne traggono giovamento tutti.

Ad intervenire a nome della Società ė il Direttore Sportivo Walter Bellardinelli che fa così il punto:

Come da obiettivi societari e dai risultati ottenuti negli ultimi anni, la categoria Under 21 è il fiore all’occhiello dell’Albano, quali sono le caratteristiche che ricerchi in un’atleta?

Prioritaria la serietà, poi le basi tecniche.

Domenica sarà uno scontro tra prima contro seconda, cosa ti aspetti dalla squadra di Mister De Chirico?

Mi aspetto una gara di alto livello come all’andata, possibilmente cambiando il risultato, anche perché noi siamo molto cresciuti sotto il profilo dell’esperienza.

Scambiando due chiacchiere con uno dei protagonisti che scenderanno in campo, l’aria che si respira è di un gruppo compatto, convinto dei propri mezzi, il tutto raccolto nelle parole di Capitan Di Lascio:

Siamo un gruppo in continua crescita sia tecnica che mentale, quello che serve per non commettere quegli errori che nel girone di andata ci hanno fatto perdere punti. Per quanto riguarda la prossima gara stiamo lavorando molto, daremo tutto quello che abbiamo per riaprire il campionato e dare un segnale deciso per il proseguo della stagione.

L’augurio che si fa a tutti questi protagonisti é soprattutto di divertirsi e di gioire dei propri risultati, continuando ad intonare ogni domenica lo “Shalalala”, il rito che accompagna i ragazzi ad ogni vittoria!

 

post

LA TRIPLETTA DI BERNONI E CAPITAN FELS REGALANO I TRE PUNTI ALL’ALBANO!

Per continuare a spingersi verso le parti alte della classifica era fondamentale vincere e di certo già si sapeva che la Vis Gavignano, affamata di vittoria per uscire dalla zona play out, sarebbe stata un’avversaria difficile. Le impressioni di casa Albano erano infatti giuste, al Palacollodi è andata in scena una gara ad alta intensità, equilibrata e giocata con grande agonismo da entrambe le squadre. Alla fine a spuntarla, proprio all’ultima palla utile, è stata la squadra di Mister Sette per 4 a 3 che si porta a quota 25 punti in classifica, ad una manciata di punti dalla zona play off. Oltre alla vittoria  i biancorossi possono finalmente gioire per la crescita di Del Pidio, per la prima volta in stagione schierato nel quintetto iniziale, ed aver ritrovato Daniel Roscia che a distanza di due anni e due operazioni torna a disputare una gara ufficiale. La partita è subito scoppiettante, giocata ad un buon ritmo, e su un capovolgimento di fronte gli ospiti si rendono pericolosi con Campiotti che respinge la palla sui piedi di un avversario che batte a rete colpendo Fagnani posto sulla riga a protezione della stessa. Il difensore albanense si copre il volto con le mani e respinge la palla. Per l’arbitro è rigore ed espulsione, così l’Albano che aveva già rinunciato a Silvestri, che starà fuori per almeno un paio di settimane, si ritrova a far a meno anche di un altro senior. Al 3′ il Gavignano può dare un brutto colpo ai castellani ed invece Campiotti para bloccando il pallone sul petto. A questo punto l’Albano ricomincia a giocare superando indenne la fase di inferiorità numerica e grazie ad una ottima combinazione Gozzi-Bernoni si porta in vantaggio 1 a 0. La partita è aperta anche se l’Albano sembra avere in mano le redini del gioco più degli ospiti che con una ripartenza riescono comunque a colpire dopo una respinta del portiere di casa ed a siglare il pareggio. Pochi minuti ancora e prima Fels colpisce la traversa, poi su calcio d’angolo ben giocato da Pacetti proprio Fels ben appostato sul secondo palo firma il 2 a 1.  Sul finire del primo tempo l’Albano beneficia di un calcio di punizione dal limite sul quale Bernoni con furbizia appostato al limite dell’area di rigore fa doppietta personale e stabilisce la doppia distanza con gli ospiti. Al rientro le due squadre si fronteggiano ad armi pari con il Gavignano alla ricerca del gol che riaprirebbe il match. I padroni di casa beneficiano anche di una espulsione ai danni degli ospiti per brutto fallo su Roscia ma non riescono a chiudere la partita. A metà secondo tempo Fels timbra di nuovo il palo alto, poi su una palla a metà campo recuperata dal Gavignano l’Albano subisce il 3 a 2. A 3′ dalla fine su movimento da calcio d’angolo il Gavignano trova il 3 a 3 con una bella conclusione dal limite. I biancorossi non ci stanno e schierano il portiere di movimento. L’Albano ci prova ma la mira non è quella giusta. All’ultimo giro di orologio succede di tutto, Bernoni calcia, la difesa avversaria respinge e si appresta a calciare verso la porta albanense, Del Pidio e Bernoni alla disperata provano a contrastare il tiro degli ospiti con quest’ultimo che riesce a deviare la palla verso la porta ospite e battere sul tempo il portiere in recupero verso i pali. La palla è dentro. L’arbitro fischia la fine e l’Albano si aggiudica i 3 punti.

Ecco le battute a caldo dei due protagonisti rientranti.

Ciao Simone, le aspettative che avevi ad inizio stagione sono state pienamente rispettate, un recupero fisico che ti sta facendo conquistare sempre più minuti giocati, come ti senti fisicamente?

Fisicamente sto bene, sono tornato da un infortunio al ginocchio che mi ha tenuto fuori un paio di anni, ma adesso non ho quasi più problemi. Non posso dire di essere al cento per cento perché c’è da lavorare ancora sodo, ho bisogno di acquistare ritmo per poter dare il meglio in campo e soddisfare le aspettative che hanno su di me la società ed il mister.

Sabato contro la Vis Gavignano l’ennesima gara vietata ai deboli di cuore, come giudichi la prestazione della squadra?

La partita è stata più dura del previsto, sapevamo che sono una squadra che non molla mai e sanno restare in partita fino alla fine e che non sarebbe stato facile vincere. Inoltre l’espulsione iniziale di Fagnani e l’assenza di Silvestri hanno reso ancora più difficile la partita. Ma la squadra sta bene sia fisicamente che mentalmente e lo abbiamo dimostrato in campo. Ora abbiamo una serie di partita complicate e vogliamo fare più punti possibili.

La dirigenza ha creduto in te anche come allenatore, come ti trovi ad insegnare il futsal ai giovani?

Insegnare ai ragazzi ti fa capire quanta differenza c’è tra vedere una partita da bordo campo e giocarla in prima persona. E’ una esperienza che mi sta facendo crescere come uomo e come persona.

Ciao Daniel, ci eravamo lasciati a luglio con l’augurio di rivederti presto in campo, come è stato questo periodo di recupero?

E’ stato un periodo lungo e critico, allenarsi con la consapevolezza che non giochi è tosta per qualsiasi giocatore o persona che ha una passione, comunque il peggio è passato, adesso lavorerò per migliorarmi sempre di più.

Sabato contro la Vis Gavignano sei tornato in campo, che match è stato?

Non potevo esordire in modo migliore, subito una vittoria. La gara di sabato è stata una partita tosta , abbiamo affrontato una squadra che non molla un centimetro, aggressivi su tutti i palloni e con delle buone individualità. Sapevamo che avremmo incontrato un avversario difficile e l’abbiamo affrontato nel modo giusto ed in campo siamo stati bravi a scegliere i tempi di gioco, alla fine siamo riusciti a strappare una vittoria molto importante che volevamo a tutti i costi.

Ancora 10 gare da giocare, cosa prevedi per l’Albano Calcio a 5?

Queste ultime partite saranno tutte fondamentali, ci giochiamo la stagione! Noi  ci alleniamo tutti i giorni e siamo un bel gruppo, unito, quindi abbiamo tutte le carte in regola per sognare.

La motivazione di Roscia e Del Pidio è quella giusta per preparare ed affrontare il prossimo match, sabato si andrà sul campo del Fondi per il recupero della prima giornata di ritorno. In casa Albano si sta lavorando con la massima attenzione per continuare a credere ai play off.